06-01-2017 Aperta ufficialmente la nuova Stagione Sociale

Il 6 gennaio 2017 a Crevalcore si è aperta ufficialmente la nuova stagione sociale dell’Atletica Melito.
La classica manifestazione podistica bolognese del giorno dell’Epifania infatti è stata anche quest’anno la prima gara sociale della società. A differenza degli anni precedenti si è però svolta sull’inedita distanza dei 10.000m al posto della consueta maratonina.

WhatsApp Image 2017-01-06 at 09.35.49 Nonostante il freddo pungente, ben 26 gli atleti del nostro gruppo presenti, fra i quali, per la prima volta in tenuta arancione, i neo “acquisti”, Enrico Benati, ottimo 3° piazzato sociale, Cristian Lenzi, Rocco Micocci e Simona Zioni.
La gara, com’è giusto che sia per una 10km, è stata molto intensa e ha visto il nostro Francesco Lupo chiudere con un ottimo 35’19” (10° Ass, 2° Cat), sebbene da quasi un anno e mezzo non si misurasse in gare su questa distanza, seguito a circa 45″ dal secondo Melito’s, Paolo Rosi, in gran forma e in netta ripresa dopo un 2016 altalenante.
Per tutti comunque una bella (e freddissima) mattina di sport all’insegna del buon umore e col nostro Vito a dispensare preziosi consigli per iniziare al meglio la stagione.

Record di iscritti per la maratona con 300 atleti al via, che ha visto primo al traguardo, per il secondo anno di fila Stefano Velatta col tempo di 2h41’57”, mentre fra le donne si è imposta Federica Moroni che ha fermato il cronomentro in 2h54’31”.
Ottima la partecipazione anche alla gara dei 10.000, partiti in 400, con Emanuele Generali che vince con un ottimo 33’06” e con appena 11″ di vantaggio su Omar Mohamed Hussein, secondo come lo scorso anno (però sulla distanza maggiore). Anche fra le donne distacchi minimi: vince infatti Francesca Giacobazzi in 37’56” con una 15ina di secondi su Rosa Alfieri.
Fra le società si è imposta la Pontelungo, seguita da Atl. Castenaso e dalla Gnarro Jet Mattei… ma i Melito’s piano piano avanzano 😉

La Maratona di Crevalcore è anche l’occasione per commemorare le vittime del disastro ferroviario della Bolognina, in particolare per i ferrovieri della nostra società, Cardinale, Maggi e Chiappe, è l’occasione per ricordare i passeggeri del Treno 2254 e i loro colleghi scomparsi il 7 gennaio 2005.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *