Profilo Strava

[:it]Questa pagina vuole essere una mini guida su come creare un profilo Strava per I Melito’s e per tutti I runners che vogliono condividere le loro fatiche, progressi, percorsi, etc…..

Per creare un profilo su Strava bastano pochi passaggi

Una volta creato il profilo è possibile configurare le impostazioni personali. 

Segnaliamo la utile sezione “attrezzature”, in cui ad esempio è possibile inserire le scarpe da corsa che utilizziamo per tenere traccia dei km percorsi con ognuna. Sempre nelle impostazioni controllate che nella sezione “privacy” non sia spuntata la casella “rendi private le mie attività come impostazione predefinita”, altrimenti non sarà possibile condividere col gruppo le corse.

Per chi utilizza uno smartphone, è presente l’applicazione gratuita sia per Android che per iOS, sebbene rispetto al sito abbia qualche funzionalità in meno.

Ovviamente fatto questo ricordate di unirvi ai Melito’s qui 😉

Strava è compatibile con i seguenti dispositivi:

Garmin, Suunto, TomTom, Polar, Timex oltre a svariate fit band. In questa pagina l’elenco completo dei dispositivi supportati.

 

Collegare i dispositivi da questa pagina è molto semplice, basta seguire i passaggi indicati.

Solo un paio di dritte: è bene tenere a mente che spesso collegando una piattaforma a Strava, verranno visualizzate su quest’ultima solo le nuove corse; per lo storico è necessario utilizzare sistemi differenti ma comunque non difficilissimi (leggi sotto). Inoltre in qualche caso, è consigliabile disabilitare alcuni (o tutti ad esempio per il Polar) blocchi sulla privacy, altrimenti gli amici su Strava potrebbero non visualizzare nulla delle vostre corse.

Se il vostro dispositivo è stato collegato correttamente, ogni volta che andrete a scaricare le vostre attività, le vedrete comparire nella vostra pagina Strava

Per avere su Strava anche tutta la vostra storia corsaiola però, potrebbe essere necessario effettuare altre operazioni.

Infatti se una volta collegati gli account lo storico non è presente (potrebbe essere necessario molto tempo) è possibile farlo inserendo manualmente i file .TCX o .GPX, cliccando sul “+” in alto a destra sulla schermata principale di Strava e selezionando carica attività quindi “file” nella colonna di sinistra.

Oppure utilizzare altre applicazioni o siti che lo facciano in automatico (caldamente consigliato). Di seguito consigliamo un paio di valide soluzioni.

Syncmytrack:

Per chi utilizza uno smartphone Android, il modo più semplice per importare tutto lo storico da una piattaforma all’altra e sincronizzarle tutte con un click, è Syncmytrack. Nella versione gratuita può scaricare al massimo le ultime 40 corse, la versione completa invece permette un controllo completo su cosa importare e in che modo sincronizzare. Importa/esporta/sincronizza dati sia per la corsa che per altre attività, anche se i dati senza tracce gps vanno poi un minimo settati nella piattaforma di destinazione.

È compatibile con: adidas miCoach, Endomondo, Fitbit, Garmin Connect, MapMyFitness, Nike+ Running, Polar Flow, Ride with GPS, RunKeeper, Runtastic, Sports Tracker, Strava and Suunto Movescount. Per saperne di leggi qui

Tapiriik:

Questo sito permette di sincronizzare principalmente le attività del Garmin ma anche di varie altre app di corsa. Anche in questo caso basta inserire le credenziali dei profili che si vuole collegare e il gioco è fatto. Molto pulito e immediato (e gratuito) anche se limitato ai dispositivi Garmin.[:en]Questa pagina vuole essere una mini guida su come creare un profilo Strava per I Melito’s e per tutti I runners che vogliono condividere le loro fatiche, progressi, percorsi, etc…..

Per creare un profilo su Strava bastano pochi passaggi

Una volta creato il profilo è possibile configurare le impostazioni personali.

Segnaliamo la utile sezione “attrezzature”, in cui ad esempio è possibile inserire le scarpe da corsa che utilizziamo per tenere traccia dei km percorsi con ognuna. Sempre nelle impostazioni controllate che nella sezione “privacy” non sia spuntata la casella “rendi private le mie attività come impostazione predefinita”, altrimenti non sarà possibile condividere col gruppo le corse.

Per chi utilizza uno smartphone, è presente l’applicazione gratuita sia per Android che per iOS, sebbene rispetto al sito abbia qualche funzionalità in meno.

Ovviamente fatto questo ricordate di unirvi ai Melito’s qui 😉

Strava è compatibile con i seguenti dispositivi:

Garmin, Suunto, TomTom, Polar, Timex oltre a svariate fit band. In questa pagina l’elenco completo dei dispositivi supportati.

 

Collegare i dispositivi da questa pagina è molto semplice, basta seguire i passaggi indicati.

Solo un paio di dritte: è bene tenere a mente che spesso collegando una piattaforma a Strava, verranno visualizzate su quest’ultima solo le nuove corse; per lo storico è necessario utilizzare sistemi differenti ma comunque non difficilissimi (leggi sotto). Inoltre in qualche caso, è consigliabile disabilitare alcuni (o tutti ad esempio per il Polar) blocchi sulla privacy, altrimenti gli amici su Strava potrebbero non visualizzare nulla delle vostre corse.

Se il vostro dispositivo è stato collegato correttamente, ogni volta che andrete a scaricare le vostre attività, le vedrete comparire nella vostra pagina Strava

Per avere su Strava anche tutta la vostra storia corsaiola però, potrebbe essere necessario effettuare altre operazioni.

Infatti se una volta collegati gli account lo storico non è presente (potrebbe essere necessario molto tempo) è possibile farlo inserendo manualmente i file .TCX o .GPX, cliccando sul “+” in alto a destra sulla schermata principale di Strava e selezionando carica attività quindi “file” nella colonna di sinistra.

Oppure utilizzare altre applicazioni o siti che lo facciano in automatico (caldamente consigliato). Di seguito consigliamo un paio di valide soluzioni.

Syncmytrack:

Per chi utilizza uno smartphone Android, il modo più semplice per importare tutto lo storico da una piattaforma all’altra e sincronizzarle tutte con un click, è Syncmytrack. Nella versione gratuita può scaricare al massimo le ultime 40 corse, la versione completa invece permette un controllo completo su cosa importare e in che modo sincronizzare. Importa/esporta/sincronizza dati sia per la corsa che per altre attività, anche se i dati senza tracce gps vanno poi un minimo settati nella piattaforma di destinazione.

È compatibile con: adidas miCoach, Endomondo, Fitbit, Garmin Connect, MapMyFitness, Nike+ Running, Polar Flow, Ride with GPS, RunKeeper, Runtastic, Sports Tracker, Strava and Suunto Movescount. Per saperne di leggi qui

Tapiriik:

Questo sito permette di sincronizzare principalmente le attività del Garmin ma anche di varie altre app di corsa. Anche in questo caso basta inserire le credenziali dei profili che si vuole collegare e il gioco è fatto. Molto pulito e immediato (e gratuito) anche se limitato ai dispositivi Garmin.[:]